rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca / Foggia

"Arrestatemi, ho strangolato mia moglie: era malata"

Dramma nel foggiano dove un uomo ha strangolato la moglie affetta da tempo da crisi depressive. Dopo il gesto, il marito si è consegnato ai carabinieri

FOGGIA - Non sopportava più le notti passate senza chiudere occhio. Le ore trascorse a cercare di calmare sua moglie, una donna "distrutta" dalle sempre più frequenti crisi depressive. 

La scorsa notte, Cosimo Damiano Perrone, 37enne disoccupato di Cerignola, ha "ceduto": ha afferrato il cavo della serranda e ha strangolato Annunziata Cioffi, la moglie 54enne. Poi, è uscito: è andato dai carabinieri e ha raccontato tutto. Agli agenti avrebbe raccontato delle crisi di depressione che avevano praticamento ucciso il loro matrimonio.  

Intervenuti sul posto, i militari dell'Arma hanno trovato il corpo della donna morta distesa sul letto. Per lei non c'era già più nulla da fare. (da FoggiaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Arrestatemi, ho strangolato mia moglie: era malata"

Today è in caricamento