rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Città Ancona

Martina morta di covid a 14 anni: non poteva vaccinarsi

La giovane, di Osimo, soffriva di una malattia genetica rarissima. A inizio novembre aveva contratto il Covid e da allora era ricoverata all'ospedale Salesi di Ancona

Martina Campanile non ce l'ha fatta. La 14enne di Osimo, nelle Marche, è morta poco dopo le 12 di ieri mattina nel reparto di rianimazione dell'ospedale Salesi di Ancona dove da settimane si trovava ricoverata dopo aver contratto il covid. La 14enne, già affetta da patologie molto importanti, ha combattuto fino alla fine. Purtroppo però il suo cuore non ha retto.

Martina soffriva di una malattia genetica rarissima (la Pentasomia X) ed aveva ricevuto un trapianto di reni, trovandosi in una situazione di immunosoppressione farmacologica che non le aveva permesso di vaccinarsi. Poi, lo scorso novembre, a peggiorare le sue condizioni di salute era arrivato anche il Covid. Martina ci ha provato, mai doma, per oltre un mese, spinta dall'amore della sua famiglia ed affiancata in ogni istante dall'equipe medica diretta dal dottor Alessandro Simonini. Secondo il primario il decesso è da attribuire al Covid e non ad altre cause. 

La famiglia le è stata sempre vicino ed ha sperato fino all'ultimo in un miracolo. Mamma Rita aveva più volte esternato il suo dolore sui social, lasciando messaggi d'amore alla sua Martina: "Ti amo immensamente e ogni minuto della giornata penso a te e anche se non sono fisicamente lì, sono col pensiero col cuore e con tutta l'anima".

Condizioni apparse subito critiche: era in rianimazione da più di un mese

Martina era arrivata in ospedale con la febbre altissima. Fin dalle ore successive al ricovero nel reparto di rianimazione, avvenuto lo scorso 5 novembre, le condizioni cliniche della 14enne erano parse critiche ed in rapido peggioramento, tanto che si era resa necessaria l'intubazione tracheale e la ventilazione meccanica. Negli ultimi giorni il quadro clinico è ulteriormente peggiorato, fino al decesso avvenuto ieri.  

Subito dopo la notizia della sua morte in tanti hanno voluto ricordare Martina. La notizia è circolata velocemente tra chi la conosceva e chi in questi giorni l'aveva supportata, anche solo virtualmente, con preghiere e messaggi di speranza: "La mia nipotina mi hai lasciato un vuoto nel cuore - scrive lo zio su Facebook - sei e sarai sempre la mia guerriera. Ti amo più di una nipote, eri il mio sole, ballavi sempre con me e mi chiamavi sempre zio Dade. Mi lanciavi I baci e dicevi che eri tu la mia fidanzata. Zio ti porta sempre nel cuore non te ne sei mai andata per me, ti amo troppo cuore mio". "Ciao Martina, sei una stella più luminosa che ci guarda da lassù adesso" si legge in un altro commento sui social. La 14enne lascia mamma Rita, papà Nicola e due fratelli. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Martina morta di covid a 14 anni: non poteva vaccinarsi

Today è in caricamento