Venerdì, 17 Settembre 2021
Città Milano

La "coppia diabolica" di Milano avrebbe sfregiato con l'acido anche un terzo ragazzo

Nuovi particolari emergono dalle indagini. Levato e Boettcher avrebbero aggredito anche un altro studente

MILANO - Ancora una denuncia per la "coppia diabolica" che ha sfregiato con l'acido un ragazzo.

La studentessa bocconiana Martina Levato e il broker Alexander Boettcher avrebbero aggredito anche un altro ragazzo, lanciandogli contro dell'acido. È quando sospettano gli inquirenti, a lavoro su un caso rimasto finora irrisolto: l'aggressione, avvenuta lo scorso 2 novembre, di Stefano Savi, studente di 25 anni iscritto alla facoltà di Economia dell'Università Bicocca. Savi fu aggredito alle spalle in via Quarto Cagnino, zona San Siro, da un uomo incappucciato che gli scagliò contro del liquido corrosivo.

A incastrare Levato e Boettcher sarebbero state le dichiarazioni a verbale di Andrea Magnani, il bancario ritenuto il complice della coppia e indagato anche lui per concorso in lesioni gravissime. Dalle sue dichiarazioni infatti sarebbero emersi diversi elementi di colpevolezza della coppia anche in relazione all'aggressione di Stefano Savi. 

Per il momento sono due le aggressioni contestate a Levato e Boettcher: quella di Via Carcano che risale al 28 dicembre e quella di Via Nino Bixio del 15 novembre, con la vittima, un fotografo 25enne, che riuscì a salvarsi riparandosi con l'ombrello che aveva portato con sè in quel giorno di pioggia. A questi si aggiunge ora quella di Stefano Savi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "coppia diabolica" di Milano avrebbe sfregiato con l'acido anche un terzo ragazzo

Today è in caricamento