rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Città Treviso

Sposo arrestato a pochi passi dall'altare, nozze sospese

Brutta avventura per un "quasi" sposo nel trevigiano, arrestato per permessi falsi venduti agli immigrati

TREVISO - A trionfare, alla fine, è comunque l'amore: sì, perché la fidanzata di un 34enne arrestato a poche ore dal matrimonio ha deciso di convolare a nozze non appena il "quasi" sposo tornerà in libertà. Ma, certo, la doccia fredda c'è stata: sabato pomeriggio tutto era pronto per celebrare l'evento nella chiesa di Zero Branco, in provincia di Treviso, ma il giorno prima sono arrivate le manette a bloccare lo sposo.

L'uomo infatti è uno dei tre arrestati per il caso di permessi falsi venduti agli immigrati da uno studio di ragioneria di Treviso. La sposa 26enne, invece, è una studentessa, figlia della compagna del ragioniere mente della truffa.

Il 34enne, originario di Dolo (Venezia), è stato accompagnato nel carcere di Santa Bona venerdì, a poche ore dal fatidico "sì", sebbene l'ordinanza di custodia cautelare in carcere fosse stata emessa l'11 giugno scorso.

In carcere lo sposo ha chiesto di poter vedere la compagna, possibilità che gli è stata negata almeno fino all'interrogatorio di garanzia, che si terrà mercoledì prossimo. (da TrevisoToday)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sposo arrestato a pochi passi dall'altare, nozze sospese

Today è in caricamento