Sabato, 8 Maggio 2021
Trento

Si scaglia con l'accetta contro i carabinieri che sparano: morto

L'uomo non si era fermato all'alt dei militari durante un controllo stradale. È scattato l'inseguimento, poi lo scontro finito in tragedia

Matteo Tenni, 44enne di Pilcante, una frazione del comune di Ala in provincia di Trento, è morto dopo essere stato colpito da un proiettile esploso dall'arma di ordinanza di un carabiniere. L'esatta dinamica di quanto accaduto nel tardo pomeriggio di venerdì 9 aprile è ancora al vaglio degli inquirenti.

Matteo Tenni morto dopo uno scontro con i carabinieri

Secondo una prima ricostruzione, l'uomo non si sarebbe fermato all'alt dei militari durante un controllo stradale. I carabinieri sono riusciti a risalire alla sua abitazione: lì l'uomo li avrebbe accolti impugnando un'accetta presa nel garage della sua abitazione e poi si sarebbe scagliato contro i militari. Tenni avrebbe prima danneggiato l'auto dei carabinieri e poi si sarebbe rivolto verso i militari. In questo frangente uno dei carabinieri ha esploso un colpo che l'ha ucciso.

Il 44enne è morto dopo essere stato colpito a una gamba. Vani i soccorsi del 118 giunti sul posto. Non sarebbe ancora chiaro se il proiettile partito dall'arma di ordinanza di uno dei due carabinieri abbia raggiunto il 44enne di rimbalzo o direttamente. A condurre le indagini è il sostituto procuratore Viviana Del Tedesco della procura di Rovereto.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si scaglia con l'accetta contro i carabinieri che sparano: morto

Today è in caricamento