Domenica, 18 Aprile 2021
Lecce

Fa il bagno con un amico e viene trascinato a largo: 18enne trovato senza vita

Fine delle speranze: il cadavere di Matteo Ubaldi, il ragazzo di 18 anni di cui si erano perse le tracce nelle acque di Porto Cesareo, è stato ritrovato questo pomeriggio

La spiaggia dove è stato condotto il corpo di Matteo Ubaldi (Foto da LeccePrima)

Dopo quasi due giornate di ricerche è arrivata la tragica notizia: è stato rintracciato nel pomeriggio, attorno alle 17,30, ed è stato condotto sulla banchina di Porto Cesareo (Lecce), il corpo di Matteo Ubaldi, il 18enne di Spoleto risucchiato dalle correnti nel pomeriggio di ieri nelle acque di località Scalo di Furno. A notare i poveri resti del giovane umbro è stato il personale di salvataggio dello stabilimento Le Dune che stava perlustrado l'arera con moto d'acqua. Sono state subito avvisate le autorità che hanno recuperato il corpo, portandolo presso lo stabilimento. 

Il giovane stava facendo il bagno al largo con un amico quando è stato risucchiato dal mare in burrasca. I bagnini sono riusciti a salvare il suo amico ma non lui. In spiaggia erano presenti anche padre, madre e un fratello più piccolo del 18enne.

Disperso in mare Matteo Ubaldi: le ricerche

Dall’alba un elicottero della guardia costiera giunto da Bari stava perlustrando la porzione d’acqua più distante dalla riva. Come in una sorta di cerchi concentrici, le ricerche hanno interessato anche una fascia costiera intermedia, grazie alle motovedette della capitaneria e ai sommozzatori dei vigili del fuoco e, infine, le forze dell’ordine hanno pattugliato l'area più vicino alla spiaggia, sottocosta, aiutati dagli stessi pescatori della zona, nella località nota come “Scalo di Furno”.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa il bagno con un amico e viene trascinato a largo: 18enne trovato senza vita

Today è in caricamento