rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Como

La dottoressa che fingeva di fare il vaccino e buttava le dosi

Medico nei guai nel Comasco: stando alla denuncia della cooperativa che gestisce l'hub vaccinale, portava i pazienti nella struttura, ma non inoculava il vaccino

Prima faceva finta di inoculare il vaccino, poi buttava le dosi nell'immondizia. Con questa pesante accusa rischia di finire in seri guai una dottoressa che opera nella provincia di Como. Stando alla denuncia partita dalla Cooperativa Medici Insubria che gestisce l'hub vaccinale di Lurate Caccivio, la donna portava i suoi pazienti nella struttura per inoculare loro il vaccino, in realtà fingeva. 

Le dosi venivano buttate. Il medico - una dottoressa, per la precisione - aveva ricevuto l'okay da Ats Insubria per vaccinare di persona i propria pazienti presso l'hub di Lurate Caccivio. Avrebbe affermato che solo in questo modo i suoi assistiti più reticenti avrebbero acconsentito a farsi inoculare il siero anti-covid. Una impiegata della cooperativa si sarebbe accorta che qualcosa non quadrava e che le dosi sembrava potessero essere buttate. Il legale della cooperativa, Gianni Clerici, ha così denunciato l'accaduto.

I fatti risalgono a venerdì 5 novembre 2021. I 17 pazienti del medico avrebbero già tutti ricevuti una prima dose e si trovavano venerdì all'hub per la seconda dose. Quando è sorto il sospetto delle finte vaccinazioni è stato proposto a loro di effettuare la seconda dose con un altro medico, ma avrebbero tutti rifiutato.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La dottoressa che fingeva di fare il vaccino e buttava le dosi

Today è in caricamento