Martedì, 28 Settembre 2021
VIOLENZE SESSUALI

Fa spogliare le pazienti, cardiologo accusato di violenza sessuale

Dopo la denuncia di alcune di loro, il medico è stato interdetto dal servizio

TREVISO - Era un cardiologo ma costringeva le sue pazienti a subire visite stranamente "approfondite", facendole spesso restare in slip, quando invece sarebbe bastato alzare un poco la maglietta. In alcuni casi, avrebbe fatto credere loro di essere affette da un problema alle emorroidi, mentre si trattava di un semplice gonfiore alle gambe, e le avrebbe costrette a un'ispezione rettale.

Stupite, offese e imbarazzate, le pazienti credevano però che quelli a cui il cardiologo le sottoponeva fossero accertamenti specifici e regolari. Non era così e adesso l'uomo, un 50enne del coneglianese che vive nel veneziano ed esercitava in strutture private, è stato interdetto dall'attività medica per violenza sessuale nei confronti delle sue pazienti. Il provvedimento è stato preso dopo la denuncia di due pazienti.

La Squadra Mobile di Treviso ha accertato la violenza sessuale, al momento, su sei donne tra i 22 e i 40 anni. Il cardiologo operava come medico sociale per alcune società sportive e a lui si rivolgevano le pazienti per ottenere il certificato di idoneità per attività sportive non agonistiche. (TrevisoToday)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fa spogliare le pazienti, cardiologo accusato di violenza sessuale

Today è in caricamento