Venerdì, 17 Settembre 2021
Il caso / Messina

Messina, l'acqua è tornata ma il sindaco chiede aiuto

L'annuncio di Renato Accorinti: "Riparato il danno sull'acquedotto". Ma la rabbia non si placa: "Non bisogna spegnere i riflettori su questa vicenda, lo dirò all'assemblea dell'Anci"

Foto Twitter @EdoardoBuffoni

MESSINA - Dopo sei giorni torna l'acqua. Ad annunciarlo è il sindaco della città siciliana Renato Accorinti. "Dalle nove di questa mattina riprende l'erogazione dell'acqua, i cittadini di Messina riavranno l'acqua dai rubinetti. E' stato riparato il danno sull'acquedotto", ha detto Accorinti intervenuto a Radio Anch'io su Radio1.

Sto andando a Torino all'assemblea dell'Anci, dove chiederò un aiuto. Non bisogna spegnere i riflettori su questa vicenda. 

RUBINETTI A SECCO - L'erogazione dell'acqua era interrotta da sabato scorso a causa di un guasto alla condotta di Fiumefreddo di Sicilia, causato da una frana a Calatabiano (Catania). Per evitare problemi sanitari in città oggi sono rimaste chiuse scuole, Università ed uffici pubblici. Di fronte all'emergenza il sindaco Accorinti aveva chiestol'intervento dello Stato e la proclamazione dello stato di calamità naturale. 

LA PROTESTA - La protesta dei cittadini, che hanno preso d'assalto anche le cisterne e le fontane funzionanti in città, è diventata virale, grazie ad un rilancio mediatico sui social network, dove campeggia l'hashtag #Messinasenzacqua, che ha visto l'intervento anche di Rosario Fiorello. "Messina è senza acqua - ha scritto in un tweet lo showman -! Inaccettabile nel 2015! Si faccia qualcosa subito! Comune, Provincia, Regione, Governo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina, l'acqua è tornata ma il sindaco chiede aiuto

Today è in caricamento