Mercoledì, 16 Giugno 2021
Omicidi / Messina

Messina, uno sguardo di troppo ... e il pedone lo uccide

In manette un 20enne incensurato. La vittima ha 55 anni. La sua "colpa": ha guardato "di sbieco" il giovane che, attraversando la strada, l'ha costretto a frenare bruscamente

MESSINA - Uno sguardo di sbieco a quell'uomo che stava attraversando la strada e per colpa del quale aveva dovuto frenare bruscamente. Tanto è bastato per spingere un ventenne a ferire a morte un 55enne. E' accaduto ieri nel quartiere Provinciale. L'omicida, noncurante delle condizioni della vittima, è andato poi nel bagno del bar più vicino a lavarsi le mani che si era ferito durante la colluttazione. 

LA VITTIMA - La vittima, Salvatore La Fauci, è stata soccorsa e trasportata al Policlinico Universitario dove però è morta poco dopo in sala operatoria. 

L'OMICIDIO - Tutto è avvenuto poco dopo le 18 sul viale San Martino, sotto gli occhi di diversi testimoni. Immediato l'intervento sul posto dei poliziotti dche hanno avviato subito le indagini. Dai racconti di quanti hanno assistito alla scena, e dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza di alcuni esercizi commerciali della zona, gli inquirenti sono risaliti in breve tempo all'autore del delitto. 

L'ASSASSINO - Si tratta di Roberto Mangano, 20 anni, incensurato. I poliziotti lo hanno cercato sia nella sua abitazione che a casa della fidanzata, oltre che nei luoghi che abitualmente frequenta. Il giovane sentendosi braccato e saputo della morte dell'uomo che poco prima aveva accoltellato, in serata si è costituito presentandosi negli uffici della Questura. Dovrà ora rispondere del reato di omicidio aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Messina, uno sguardo di troppo ... e il pedone lo uccide

Today è in caricamento