rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Città Padova

Muore in fabbrica per un malore: il giorno dopo sarebbe andato in pensione

La disgrazia è avvenuta in un'azienda del Padovano specializzata nel settore dell'abbigliamento. Michele Barco, questo il nome della vittima, si sarebbe accasciato improvvisamente a terra mentre lavorava. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei soccorritori del 118

Un operaio di 58 anni è stato stroncato da un malore mentre stava lavorando in fabbrica a Piazzola sul Brenta, in provincia di Padova. Michele Barco, questo il nome della vittima, abitava proprio a Piazzola ed era dipendente della ditta Belvest, azienda specializzata nella produzione all'ingrosso di abbigliamento. Martedì festeggiava l'ultimo giorno in azienda dopo quarant'anni di lavoro. Avrebbe brindato con i colleghi prima della meritata pensione, ma un destino beffardo ha voluto che proprio nello stesso giorno il 58enne abbia perso la vita. 

Secondo una prima ricostruzione l'operaio si sarebbe accasciato a terra davanti al macchinario sul quale stava lavorando. I colleghi di lavoro si sono subito resi conto che il malore era serio. In pochi minuti in via Corsica sono arrivati i soccorsi del Suem 118. Nonostante i disperati tentativi di rianimarlo, non c'era più nulla da fare. I sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso. A porre la parola fine alla vita di Michele Barco sarebbe stato un improvviso arresto cardiocircolatorio. Il pubblico ministero di turno, messo al corrente della disgrazia, ha dato il nullaosta per la rimozione della salma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore in fabbrica per un malore: il giorno dopo sarebbe andato in pensione

Today è in caricamento