Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Perse un braccio in un incidente, ora lavora in un hotel di lusso: la seconda vita di Michele e il suo sogno di diventare uno chef

A spingerlo la grande voglia di inseguire il suo sogno di lavorare nel mondo della ristorazione e il desiderio di non arrendersi mai: "È la mia sfida"

 

Nel 2015 Michele Panella rimase vittima di un incidente nel pastificio di famiglia aperto pochi mesi prima, perdendo un braccio in un’impastatrice. 

Da allora per lui è iniziata una seconda vita, che lo ha portato da Castelluccio (Foggia) fino a Marburg in Germania, vicino Francoforte, dove oggi lavora in un hotel di lusso. 

A spingerlo la grande voglia di inseguire il suo sogno di lavorare nel mondo della ristorazione e il desiderio di non arrendersi mai, come ha raccontato a FoggiaToday. 

“Le cose più sono difficili, più ti attraggono e ti danno l’iniziativa per raggiungere la vetta. È la mia sfida”, dice. Oggi lavora in un luxury hotel, dove si occupa di produrre la pasta per il ristorante dell’hotel ma aiuta anche in cucina. 

Michele continua a lavorare anche con un braccio solo, lasciando spesso stupito chi lo vede all’opera. “Le persone che mi hanno visto all’inizio non erano fiduciose e oggi mi dicono: ‘Tu con un braccio solo fai più di quello che fanno gli altri”.

Il suo sogno è lavorare in un ristorante stellato e magari un giorno riuscire ad aprirne uno tutto suo. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
Today è in caricamento