rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca / Milano

Cerca di uccidere il marito perché ha cambiato canale

Per ben tre ore la moglie, armata di pistola, ha costretto il marito a restare barricato in bagno. La donna è indagata per minacce gravi

SAN VITTORE OLONA (MILANO) - Per tre lunghissime ore una donna armata di pistola ha costretto il marito a restare chiuso in bagno minacciando di ucciderlo.

Motivo della lite: il telecomando. Mentre i due guardavano la tv sul divano, l'uomo ha cambiato canale. La cosa ha fatto andare su tutte le furie la moglie, che ha preso il revolver calibro 38 regolarmente detenuto dal marito e l'ha puntato contro l'uomo che, terrorizzato, è scappato in bagno.

Protagonisti di questa storia sono due coniugi, 69 anni lui, imprenditore edile, 59 lei, casalinga. L'intervento dei carabinieri ha permesso che la cosa non degenerasse in un omicidio.

Dopo la chiamata dell'uomo, intorno alle 22.30, il comandante della stazione di Cerro Maggiore, che già conosceva la coppia per precedenti liti, si è precipitato insieme con alcuni suoi uomini nella villetta della coppia. Dall'esterno il militare ha visto la donna con in mano l'arma.

A quel punto la signora chiesto di parlare solo con il comandante. Il luogotenente, allora, ha fatto allontanare i suoi e ha iniziato una sorta di negoziato con la signora. Dopo diverse ore, intorno all'1.30, durante le quali la donna ha persino preparato il caffè al carabiniere, la signora si è calmata, ha consegnato l'arma e il marito è stato liberato.

La 59enne, visibilmente agitata, è stata portata all'ospedale di Legnano: adesso è indagata d'ufficio per minacce gravi. (da Milano Today)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di uccidere il marito perché ha cambiato canale

Today è in caricamento