rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Città Foggia

I venti contagiati dopo la prima comunione

Il focolaio scoppiato dopo una festa a Monte Sant'Angelo in provincia di Foggia. La Asl cerca di tracciare i contatti per fermare l'epidemia

I contagi in Puglia sono 67 e quasi la metà sono stati registrati a Foggia. Si tratta di un focolaio scoppiato dopo una festa per una Prima Comunione a Monte Sant’Angelo. Adesso l’Asl sta cercando di ricostruire tutte i contatti delle persone risultate positive. A parte i 37 in provincia a Capitanata, 2 casi sono stati registrati in provincia di Brindisi, 6 nella Bat, 24 in provincia di Bari, 1 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. Nella Bat in particolare preoccupano i 16 casi di due giorni fa scoppiati dopo una gita in bus a Bisceglie.

I venti contagiati dopo la prima comunione

Il Corriere del Mezzogiorno racconta che a inizio estate in Puglia non c’erano focolai attivi, oggi sono 35, dei quali 19 individuati nella settimana dal 14 al 20 settembre. È quanto emerge da un rapporto Fadoi, la Federazione dei medici internisti ospedalieri su dati rielaborati del ministero della Salute.

Nella settimana tra il 29 giugno e il 5 luglio - si legge - in Puglia si contavano 0,25 casi di Covid ogni 100mila abitanti; nella settimana dal 14 al 20 settembre l’incidenza dei casi sulla popolazione è salita a 29,04. A sua volta in questo arco di tempo l’indice di contagiosità, l’Rt, è salito da 0,51 a 1,03, sopra la soglia di sicurezza che è uno. In Puglia il 23% degli abitanti è over 65 anni e di questi il 39% con una o più malattie croniche ed il 21% con due o più malattie croniche.

In attesa di capire quanto possa incidere la riapertura delle scuole sull’andamento dell’epidemia, una delle armi più efficaci per arginare la diffusione del virus resta il contact tracing. «I cacciatori di virus delle Asl addetti al contact tracing - si legge - sono riusciti a far partire il tracciamento dei contatti a rischio nel 100% dei casi. E questo con 1,4 addetti al tracciamento per 10mila abitanti, dotazione sopra lo standard minimo di riferimento che è di uno».

Però, «il rovescio della medaglia è che per 207 positivi accertati sui 546 della settimana non si è riusciti a risalire all’origine del contagio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I venti contagiati dopo la prima comunione

Today è in caricamento