rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
CRONACA / Pescara

Giallo a Montesilvano: imprenditore ferito da proiettile in testa

Il ritrovamento mercoledì sera in viale De Gasperi. Qualcuno ha sentito dei lamenti arrivare dai pressi di un cassonetto dei rifiuti

MONTESILVANO (PESCARA) - Un giallo degno di Agatha Christie: sono da poco trascorse le 21 quando, nei pressi dei cassonetti in viale De Gasperi, qualcuno sente dei lamenti. Per terra, un uomo.

Immediatamente il passante chiama i soccorsi. Giunti sul posto la prima idea che si fanno gli infermieri è quella di un aneurisma, di un malore: il volto dell'uomo è insanguinato ma tutto dovrebbe essere riconducibile alla caduta. Rapida la corsa in ospedale dove l'uomo, un noto imprenditore della zona, viene sottoposto a una Tac. Lì la scoperta: nessun malore, c'è un proiettile conficcato nella testa.

Per questo l'uomo è stato operato ed è ricoverato in rianimazione in condizioni disperate.

In base alle prime informazioni, il 42enne, un imprenditore incensurato titolare di una società di informatica, sposato e senza problemi economici, era uscito per gettare la spazzatura. Sono in corso le indagini, a cura dei militari della compagnia di Montesilvano e di quelli del nucleo investigativo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giallo a Montesilvano: imprenditore ferito da proiettile in testa

Today è in caricamento