rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Città Livorno

Barista ventenne trovata morta in un albergo del centro: probabile overdose

La giovane di origini russe, adottata a 5 anni da una famiglia di Livorno, è stata trovata nella sua stanza d'albergo in pieno centro, in via Grande. Probabile morte per overdose

Ancora sangue a Livorno. Dopo lo choc per  l'uccisione di Ilaria Leone, la 19enne trovata morta in un uliveto di Castagneto Carducci, un altro giallo "investe" la città labronica. In mattinata, infatti, una ventenne è stata trovata morta nel bagno della sua camera d'albergo, il Giappone Inn, in via Grande. 

ALEXANDRA LENZI - Il corpo è di una barista livornese di 20 anni di origini russe, Alexandra Lenzi, adottata all'età cinque anni da una famiglia del posto. Accertamenti sono attualmente in corso sulle cause del decesso. A dare l'allarme sembra sia stato il fidanzato della ragazza dopo che i due avevano trascorso lanotte in hotel. Stamani al suo risveglio ha trovato la giovane priva di vita in bagno. Ad una prima analisi la giovane donna non avrebbe segni di violenza subita e nemmeno di autolesionismo. 

PROBABILE OVERDOSE - Ad uccidere Alexandra potrebbe essere stata un'overdose di sostanze stupefacenti. A riferirlo è stato il procuratore capo della città toscana, Francesco De Leo. Scartata quindi, per il momento, l'ipotesi di una morte naturale. Dai primi accertamenti del medico legale e degli operatori del 118 non sarebbero stati, comunque, rilevati segni di violenza sul corpo. Per chiarire definitivamente i motivi di una morte misteriosa è stata disposta l'autopsia sul corpo di Alexandra Lenzi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barista ventenne trovata morta in un albergo del centro: probabile overdose

Today è in caricamento