Sabato, 15 Maggio 2021
Roma

È morta dopo un mese di agonia l'anziana che era stata brutalmente picchiata dalla sua badante

Era successo a Roma, nel quartiere Infernetto. Maria Luisa Lombardi non ce l'ha fatta

Foto archivio Ansa

E' morta dopo un mese di agonia in ospedale un'anziana di 81 anni che era stata picchiata dalla sua badante. Quest'ultima aveva aspettato un'ora prima di chiamare i soccorsi. Era successo a Roma, nel quartiere Infernetto. Maria Luisa Lombardi, invalida, non ce l'ha fatta. Ha lottato tra la vita e la morte per un mese ma, nella notte tra il 9 e il 10 giugno, il suo cuore ha smesso di battere. La badante 52enne era stata arrestata subito dai carabinieri della stazione di Casal Palocco e trasferita poi nel carcere di Rebibbia. In un primo momento doveva rispondere dell'accusa di "maltrattamenti aggravati contro familiari o conviventi". Da oggi deve rispondere anche di omicidio. 

La badante aveva detto che la sua assistita era caduta da sola in caso. Secondo i medici che la soccorsero la verità è un'altra. I familiari di Maria Luisa Lombardi presentarono immediatamente denuncia. Le immagini dell'impianto di videosorveglianza installato nell'abitazione hanno permesso dì ricostruire come la badante avesse ripetutamente colpito con schiaffi e gomitate Maria Luisa Lombardi facendola cadere dal letto e lasciandola a terra, in stato di incoscienza per circa un'ora, prima di allertare i soccorsi.

Badante picchia 81enne e aspetta un'ora prima di chiamare i soccorsi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morta dopo un mese di agonia l'anziana che era stata brutalmente picchiata dalla sua badante

Today è in caricamento