Mercoledì, 12 Maggio 2021
Prato

Viene risucchiata da un ingranaggio: operaia di 23 anni muore in fabbrica

La giovane stava lavorando ad un macchinario tessile: lascia una figlia piccola. È successo stamattina, in un'azienda situata in provincia di Prato

Foto di repertorio Ansa

Tragedia sul lavoro in un'azienda tessile di Oste di Montemurlo, in provincia di Prato. Un'operaia di 23 anni, residente a Pistoia, ha perso la vita intorno alle 10 di oggi, lunedì 3 maggio 2021, mentre lavorava in fabbrica. Secondo una prima ricostruzione giovane la vittima, mamma di una bimba piccola, stava lavorando a un orditoio quando è rimasta agganciata al rullo, finendo intrappolata nel macchinario. Giunto sul posto il medico del 118 non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sul posto anche il magistrato di turno, i carabinieri della tenenza di Montemurlo ed il personale Asl per la sicurezza nei luoghi di lavoro. Il macchinario presso il quale è avvenuto l'incidente è stato posto sotto sequestro per consentire di effettuare tutti i necessari accertamenti. La squadra dei vigili del fuoco intervenuta ha provveduto al recupero del corpo dopo che il pubblico ministero ha dato il nulla osta.

La titolare dell'azienda ha avuto un malore dopo essere stata informata della tragedia. I carabinieri hanno invece comunicato la terribile notizia i familiari della ragazza, mentre i servizi funebri della Misericordia trasferivano la salma all'obitorio di Pistoia per l'autopsia.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viene risucchiata da un ingranaggio: operaia di 23 anni muore in fabbrica

Today è in caricamento