rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Città Bologna

Ragazza incinta trovata morta in casa, la mamma posta su Facebook la foto del cadavere

Ancora da chiarire le cause della morte di Jenni Galloni. Nel post la madre accusa la cerchia di amicizie della ragazza

Jenni Galloni, 25enne di origini pugliesi, incinta al quarto mese, è stata trovata morta per motivi ancora da chiarire lo scorso lunedì in un appartamento alla periferia di Bologna dove viveva con altri studenti. La madre ora ha deciso di pubblicare la foto del cadavere della ragazza su Facebook, scrivendo un post molto duro sul profilo di Jenni: "Ora non la potete più toccare con le vostre sporche mani con le vostre false parole con i vostri plagi... non la potete più invitare a far festa ai rave...".

La donna accusa la cerchia di amici della ragazza: "Non potrete più rubarle i soldi che non avevate intenzione di restituirgli mai. Se n'è andata sapendo che eravate persone di m…. e di m… resterete per sempre", poi: "attenzione a tutti quelli che sanno in coscienza di averla danneggiata, se avete una coscienza non dovreste scrivere mezza parola nella pagina di mia figlia".

Il post della mamma sta facendo molto discutere. Tanti i commenti e le condivisioni. Molti esprimono vicinanza e porgono le proprie condoglianze, altri invece criticano la scelta della donna di esporre in questo modo la foto della figlia - scattata molto probabilmente sul lettino dell'obitorio. 

La morte di Jenni intanto è ancora avvolta nel mistero. Domenica 27, ricostruisce TgCom, la ragazza era andata a domire cercando di riprendersi dopo essere stata poco bene. I suoi coinquilini, con i quali da poche settimane divideva l'appartamento, l'avevano consigliato di andare in ospedale, ma lei avrebbe rifiutato sostenendo di stare meglio. Il mattino dopo, uno dei ragazzi ha chiamato i 118, dopo essere andato in camera per chiederle se voleva qualcosa per pranzo. Nella borsa, prosegue TgCom, insieme ai certificati medici, è stata trovata una piccola dose di marijuana, poco più di un grammo; la ragazza aveva avuto in passato segnalazioni amministrative per uso personale di stupefacenti. Gli investigatori che indagano sulla sua morte hanno acquisito la pagina Facebook e non è escluso che sentano la madre della ragazza. 

La notizia su BolognaToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazza incinta trovata morta in casa, la mamma posta su Facebook la foto del cadavere

Today è in caricamento