Venerdì, 19 Luglio 2024
CRONACA / Rovigo

Sacchetto in testa e scritte sui muri: donna uccisa in casa

A fare la macabra scoperta un famigliare

ROVIGO - Un sacchetto di plastica sulla testa e scritte con vernice spray sui muri. Sembrerebbe la firma inequivocabile di un assassino. Il killer di Mirella Perazzolo, la donna di cinquantanove anni trovata senza vita nella sua casa di Polesella, in provincia di Rovigo. Un famigliare ha fatto la macabra scoperta.

Siccome la donna non rispondeva, sono state chiamate le forze dell'ordine. All'arrivo dei vigili del fuoco, la drammatica scoperta: il corpo della Perazzolo in stato di decomposizione con la testa in un sacchetto di plastica. 

Il decesso, secondo le prime informazioni, dovrebbe risalire ad alcuni giorni fa visto che il corpo era irriconoscibile. Un altro dettaglio che tinge ulteriormente di giallo la vicenda è la presenza di scritte con vernice spray sui muri dell'abitazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacchetto in testa e scritte sui muri: donna uccisa in casa
Today è in caricamento