rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cellino San Marco / Brindisi

Anziano si sente male in campagna, il cane abbaia fino allo sfinimento per lanciare l'allarme

É stata proprio una vicina a insospettirsi quando si è resa conto che c'era un cagnolino che abbaiava senza sosta: purtroppo per un 82enne di Cellino San Marco i soccorsi sono arrivati troppo tardi

Quando si è reso conto che il suo padrone non si muoveva più ha cominciato ad abbaiare insistentemente e a fare la spola tra il suo corpo inerme e il ciglio della strada. Lo ha fatto senza fermarsi un attimo fino a quando una vicina non si è resa conto che c’era qualcosa che non andava. È così che nella mattinata di oggi, martedì 16 novembre, è stato trovato il corpo senza vita di un 82enne di Cellino San Marco.

L’anziano è morto in campagna, nel suo appezzamento di terreno tra gli ortaggi che coltivava e rivendeva in paese. Come riporta Brindisireport sul posto si è recata un’ambulanza del 118 di San Pietro Vernotico ma i sanitari non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. Sono intervenuti anche i carabinieri per le formalità di rito necessarie alla restituzione della salma. 

L’uomo come ogni mattina si era recato a bordo della sua Fiat Punto nel suo podere alle porte di Cellino per raccogliere e curare la verdura. Vedovo da un paio di anni, il suo compagno di vita era diventato il suo cagnolino, un meticcio. L’orto che coltivava si trova in contrada Li Veli ed è circondato da abitazioni. 

É stata proprio una vicina a insospettirsi quando si è resa conto che c'era un cagnolino che abbaiava senza sosta. La donna ha capito che qualcosa non andava così ha allertato il marito che si è recato in soccorso del cane, facendo la tragica scoperta. Il suo padrone era seduto su una sedia, immobile. Inutile ogni tentativo di rianimazione, da quanto accertato l’anziano era deceduto  già da alcune ora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziano si sente male in campagna, il cane abbaia fino allo sfinimento per lanciare l'allarme

Today è in caricamento