Martedì, 11 Maggio 2021
Pisa

Cane muore dopo essere stato lasciato in auto al sole: denunciati i padroni, rischiano la reclusione

I proprietari dell'animale, due turisti stranieri, lo avevano lasciato in auto con un finestrino leggermente aperto. Inutile la corsa verso la clinica veterinaria, l'animale è morto durante il tragitto

Immagine di repertorio Pixabay

Una coppia di turisti ha lasciato il proprio cane chiuso in auto sotto il sole, finché la bestiola non è morta. Inutili infatti gli interventi di una pattuglia della municipale e il trasferimento in una clinica veterinaria.

È successo a Pisa, ieri pomeriggio. Un turista italiano ha segnalato l'auto con dentro il cane a una pattuglia della municipale che si trovava nei pressi di piazza dei Miracoli. La macchina era parcheggiata in via cardinale Maffi. All'interno c'era un cane, di razza bulldog, in evidente stato di sofferenza e in precarie condizioni di salute a causa dell'eccessivo caldo. I proprietari avevano lasciato un finestrino leggermente aperto, ma non è stato sufficiente a consentire un adeguato ricambio d'aria nell'abitacolo, a causa anche delle elevate temperature di questi giorni.

Mentre la municipale si trovava lì sono arrivati i due proprietari dell'auto, due turisti stranieri, a cui gli agenti hanno intimato di aprire immediatamente la macchina. La pattuglia ha avvertito subito la clinica veterinaria di San Piero a Grado, scortando l'auto dei due turisti con a bordo il cane. Il bulldog però è morto durante il tragitto.

I due turisti sono stati denunciati per maltrattamento di animale, al punto di provocarne la morte. Il magistrato ha disposto l'autopsia sul cane, al fine di accertare le reali cause del decesso e relative responsabilità. Il maltrattamento, in questo caso con conseguenze uccisione dell'animale, è infatti un reato per cui è prevista anche la pena della reclusione.  

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane muore dopo essere stato lasciato in auto al sole: denunciati i padroni, rischiano la reclusione

Today è in caricamento