Sabato, 18 Settembre 2021
Città Roma

Esplosione Rocca di Papa, il sindaco "eroe" Emanuele Crestini non ce l'ha fatta

E' morto all'ospedale Sant'Eugenio di Roma il sindaco rimasto gravemente ferito nell'esplosione del palazzo comunale. Con coraggio e vero senso del dovere era stato l'ultimo a lasciare l'edificio

Non ce l'ha fatta. E' morto all'ospedale Sant'Eugenio di Roma il sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini, rimasto gravemente ferito nell'esplosione del palazzo comunale avvenuta il 10 giugno scorso. E' quanto si è appreso da fonti sanitarie. Le sue condizioni si erano aggravate nelle ultime ore. E' la seconda vittima dell'esplosione: domenica era morto il delegato del primo cittadino, Vincenzo Eleuteri.

Morto sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini

"Il sindaco di Rocca di Papa - si legge in una nota della Asl Roma 2 - è deceduto. Nelle ultime ore le sue condizioni si erano aggravate a causa di una sopraggiunta crisi respiratoria e dal quadro derivante dalle infezioni delle lesioni riportate dovute alla lunga permanenza nel luogo dell'incendio. Si esprime un sentimento di profondo cordoglio ai famigliari e tutta la comunità di Rocca di Papa".

Il sindaco Crestini era ricoverato da giorni al centro Grandi Ustioni dell'ospedale Sant'Eugenio di Roma, dopo l'esplosione di dieci giorni fa che aveva coinvolto il palazzo del municipio. Crestini aveva riportato ustioni sul 35% del corpo. Con coraggio e vero senso del dovere era stato l'ultimo a lasciare l'edificio dopo l'incidente, preoccupandosi prima di aver fatto evacuare tutti i dipendenti, consiglieri e cittadini. 

Esplosione a Rocca di Papa

I pm della procura di Velletri indagano per disastro colposo. Durante alcune trivellazioni, gli operai hanno causato la rottura accidentale di una conduttura del gas che ha saturato gli ambienti del palazzo comunale e generato l'esplosione. Dipendenti, consiglieri e cittadini erano scappati dall'edificio del Municipio dopo l'esplosione. Sedici i feriti, tra quelli soccorsi sul posto e i ricoverati in ospedale. Una bambina di cinque anni, rimasta gravemente ferita e poi operata al volto per riparare una frattura all'orbita oculare, era stata dimessa dopo tre giorni dalla terapia intensiva, lo scorso il 13 giugno.

"E' morto il sindaco Crestini. E' morto perché è uscito per ultimo dal comune in fiamme per accertarsi che tutti fossero in salvo. E' morto per il senso del dovere, per amore di quel luogo sacro che sono le istituzioni. Un esempio, un uomo che non ha avuto timore per la propria vita. Un eroe. Alla sua famiglia, a tutta la comunità di Rocca di Papa la nostra vicinanza". Lo scrive in una nota il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Mauro Buschini.

Esplosione a Rocca di Papa: crolla la facciata del Comune, bambini tra i feriti

esplosione rocca di papa ansa (9)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione Rocca di Papa, il sindaco "eroe" Emanuele Crestini non ce l'ha fatta

Today è in caricamento