rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Città Lucca

Lite tra vicini di casa: anziano sgozzato da pezzi di vetro

Uno dei due uomini è finito contro una vetrata che, andando in frantumi, gli ha tagliato la giugulare. L'altro è stato arrestato con l'accusa di omicidio preterintenzionale

LUCCA - E' stato arrestato nella notte dopo un interrogatorio nella caserma dei carabinieri di Querceta (in provincia di Lucca) Moreno Pellegrini, 58 anni, con l'accusa di omicidio preterintenzionale dopo che la notte scorsa ha avuto un litigio con Giuseppe Donnini, 79 anni.

Quest'ultimo è morto per arresto cardiorespiratorio dopo essere rimasto ferito gravemente dai cocci di una vetrata infranta nella colluttazione. I carabinieri della stazione di Querceta che sono intervenuti hanno ricostruito la vicenda e fermato subito l'aggressore.

LA RICOSTRUZIONE - All'origine ci sarebbe stato un litigio per motivi passionali (tra il figlio di uno e la figlia dell'altro): Pellegrini si sarebbe recato presso l'abitazione di Donnini, vedovo e pensionato, in via Aurelia a Querceta. Scopo della "visita" un chiarimento con il figlio dell'anziano vicino di casa. Dopo avere infranto una finestra dall'esterno e danneggiato l'auto parcheggiata in giardino, l'aggressore avrebbe inveito contro il figlio di Donnini e l'anziano padre si è frapposto fra i due. Ma nel parapiglia ha avuto la peggio, restando ferito dai vetri (giugulare recisa): trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Versilia con un'ambulanza della Croce Bianca è morto poco dopo.

Per accertare le cause del decesso è stata disposta l'autopsia. Pellegrini si trova ora nel carcere di Lucca.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite tra vicini di casa: anziano sgozzato da pezzi di vetro

Today è in caricamento