Giovedì, 17 Giugno 2021
Città Salerno

Eboli, muore in mare dopo aver salvato il figlio

La tragedia sulla spiaggia di Santa Cecilia. La vittima è un 36enne polacco, in vacanza in Italia. L'uomo e il bambino si erano tuffati in mare nonostante fosse esposto il segnale di bandiera rossa

EBOLI - Dramma sulla spiaggia di Santa Cecilia. Un uomo è morto davanti al figlio di dieci anni. Ruslan Kovalchuk, 36 anni, originario della Polonia e ospite di alcuni parenti in Italia, si era tuffato in acqua insieme al bambino nonostante sulla spiaggia sventolasse la bandiera rossa.

I due sono stati travolti dalle onde. L'uomo è riuscito a mettere il salvo il bambino, che è stato soccorso poi da alcuni bagnanti e dai parenti che erano sulla spiaggia, per poi scomparire in mezzo ai flutti.

Il suo corpo è stato recuperato poco lontano. Sul posto è intervenuto anche il personale del 118, che, dopo aver provato più volte a rianimarlo, non ha potuto far altro che constatarne il decesso per annegamento. La salma, su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, è stata affidata ai familiari. (da SalernoToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eboli, muore in mare dopo aver salvato il figlio

Today è in caricamento