Domenica, 11 Aprile 2021
Trento

L'amo si impiglia nei fili dell'alta tensione, muore fulminato: lascia moglie e tre figlie

Un terribile incidente è costato la vita a Ossana (Trento) a Dajko Bardosh, 52 anni. L'uomo stava pescando nel torrente Vermigliana, vani i soccorsi

Un pomeriggio spensierato, qualche ora di tranquillità a pescare sulle sponde del torrente. All'improvviso il terribile incidente è costato la vita a Ossana (Trento) a Dajko Bardosh, 52 anni. L'uomo stava pescando nel torrente Vermigliana quando con la lenza o l'amo ha toccato i fili dell'alta tensione ed è rimasto folgorato. L'intervento di soccorritori, vigili del fuoco e della polizia locale, subito accorsi sul posto, è stato vano. Non hanno potuto fare altro che constatare il decesso di Dajko, che lascia moglie e tre figlie. E' successo tutto verso le 18 di mercoledì, e al momento del dramma in tutta Ossana è andata via la luce. La forte scarica e il botto si sono sentiti a distanza. Il suo corpo ormai senza vita è stato ritrovato a terra vicino al torrente.

Nato in Albania, era in Italia da tanti anni e dopo lavorato come pizzaiolo, gestiva con la famiglia la pizzeria al Sole di Mezzana. In tanti oggi lo ricordano commossi sui social network. "Mi è arrivata questa tristissima notizia che sei volato in cielo - ha scritto uno degli amici dell'uomo su Facebook - non riesco a rendermi conto ti ringrazio di tutta la tua generosità che hai avuto nei miei confronti ti ringrazio ancora e ti chiedo di proteggermi da lassù un grande abbraccio. Ciao Bardhi". Le più sentite condoglianze alla famiglia dello sfortunato pescatore arrivano anche dall'amministrazione comunale di Ossana.

La canna urta i cavi dell'alta tensione: pescatore muore folgorato

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'amo si impiglia nei fili dell'alta tensione, muore fulminato: lascia moglie e tre figlie

Today è in caricamento