rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
CRONACA / Pisa

Pisa, ucciso con un pugno in faccia: prima vittima del Knockout game in Italia?

E' mistero sulla morte di Zakir Hossain, un lavapiatti bengalese di 34 anni ucciso con un pugno in faccia a Pisa. La verità nelle immagini delle telecamere

PISA - Razzismo, "semplice" follia o l'esordio del Knockout game in Italia. E' mistero sulla morte, al momento inspiegabile, di Zakir Hossain, un lavapiatti 34enne bengalese ucciso davanti al ristorante dove lavorava a Pisa. Assurde le circostanze che hanno portato alla morte del giovane. Di certo si sa che domenica sera è stato aggredito da un passante, senza un apparente motivo. 

Dalle immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso si vedono tre persone che si avvicinano a Zakir. Uno, forse ubriaco, viene trattenuto dagli amici ma riesce a divincolarsi e a colpire il 34enne con un pugno al volto. Lo stesso pugno che, dopo due giorni di agonia, ha ucciso il bengalese. 

I frame delle telecamere sono ora al vaglio degli inquirenti che stanno cercando di fare luce sulla morte di Zakir. Le circostanze farebbero pensare al Knockout game, il folle gioco importato dagli Usa che consiste nel dare un pugno ad un passante e darsi alla fuga. Non è escluso comunque che possa trattarsi di un gesto "semplicemente" sconsiderato. (da PisaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pisa, ucciso con un pugno in faccia: prima vittima del Knockout game in Italia?

Today è in caricamento