Domenica, 13 Giugno 2021
Incidenti / Cremona

Pizzighettone, scuot muore annegato nel fiume Adda

Il dramma durante un'escursione: la canoa si è ribaltata e il giovane, 18 anni, è rimasto incastrato sott'acqua. Inutili i soccorsi

PIZZIGHETTONE (CREMONA) - Escursione tragica sul fiume Adda per un giovane di 18 anni. Il ragazzo - Sebastiano Chia - originario della provincia Bergamo, era uscito in canoa sul fiume con il suo gruppo scout. La tragedia intorno alle 11 di questa mattina: il giovane è annegato nell'Adda all'altezza di Pizzighettone, in provincia di Cremona. 

I SOCCORSI - L'automedica di Casalpusterlengo ha soccorso il diciottenne dopo il ribaltamento della canoa su cui si trovava. Ma, secondo quanto riferisce una nota dell'Areu, è stato possibile raggiungere al ragazzo, incastrato sotto l'imbarcazione, solo dopo l'arrivo dei vigili del fuoco. A quel punto il personale dell'automedica ha potuto solo constatare il decesso sul posto. 

L'ESCURSIONE - Nella notte tra mercoledì e giovedì, Sebastiano aveva alloggiato con i suoi compagni all'oratorio San Luigi di Pizzighettone. Stamani tutti e nove sono partiti da Gera d'Adda, frazione di Pizzighettone, dalla sponda lodigiana del fiume. Poco dopo la partenza, il ragazzo è stato risucchiato dalla corrente, in quel punto molto forte perché vicino a una centrale idroelettrica. Lì, il dramma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzighettone, scuot muore annegato nel fiume Adda

Today è in caricamento