Martedì, 2 Marzo 2021
TORINO

La multa per la partita di calcetto e il prete che ricorre ai Patti Lateranensi

È successo in un oratorio di Chivasso, in provincia di Torino. Il sacerdote è stato sanzionato per violazione delle norme anti covid

Lo hanno multato per violazione delle norme anti covid, per aver permesso ai ragazzi di giocare a calcetto in oratorio durante l'intervallo del catechismo. E ora un parroco chiede di non pagare i 373 euro della sanzione e, assistito da un avvocato, si rivolge al prefetto di Torino appellandosi ai Patti Lateranensi. Succede a Chivasso, comune in provincia di Torino, come racconta La Stampa.

La multa per la partita di calcetto a Chivasso e il prete che ricorre ai Patti Lateranensi

Cosa è successo? Lo scorso 4 dicembre la polizia municipale era intervenuta all'oratorio Beato Angelo Carletti su segnalazione di un cittadino dato che il Dpcm del 3 novembre vietava gli sport di contatto nelle zone a maggior rischio di contagio. Secondo l'avvocato di don Davide Smiderle, però, in base ai Patti Lateranensi "il Dpcm non può in alcun modo derogare alle norme relative agli accordi Stato-Chiesa, con la conseguenza che l'organizzazione dei locali dell'oratorio non sono soggetti alle sue disposizioni, ma neppure gli agenti della polizia locale potevano elevare sanzioni".

Nel ricorso si legge: "L'articolo 9 del Concordato tra Stato e Chiesa prevede che la forza pubblica non possa entrare per l'esercizio delle sue funzioni negli edifici aperti al culto senza averne dato previo avviso all'autorità ecclesiastica, salvo i casi di urgente necessità. Poiché le attività di controllo a campione non sono, per definizione, casi di urgente necessità, bensì operazioni di rouine, i controlli ce la polizia svolgesse nelle chiese circa il corretto uso dei dispositivi di protezione individuale, senza aver prima avvertito il vescovo in base a ragionevoli motivi, devono in generale ritenersi illegali". 

Marco Delpero, comandante della polizia municipale, si dice amareggiato e sottolinea: "Siamo intervenuti una prima volta per spiegare che non potevano giocare a pallone in cortile. Al secondo richiamo, abbiamo dovuto fare il verbale".

La multa alla donna caduta e finita in rianimazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La multa per la partita di calcetto e il prete che ricorre ai Patti Lateranensi

Today è in caricamento