Lunedì, 1 Marzo 2021
Siracusa

Le multe della polizia per una grigliata sul terrazzo

È successo a Siracusa. Il blitz degli agenti dopo una segnalazione

Gli agenti delle volanti della questura di Siracusa, dopo una segnalazione, hanno interrotto una festa organizzata in barba alle regole anti contagio sul terrazzo di un condominio nella zona della Borgata. Sul posto erano presenti una ventina di persone che avevano organizzato una grigliata con karaoke annesso per allietare i partecipanti. I poliziotti intervenuti sul posto hanno identificato sei persone, appartenenti a diversi nuclei familiari: tutte sono state sanzionate per aver violato la normativa anti covid.

Le multe della polizia per una grigliata sul terrazzo a Siracusa

Dovranno pagare una multa di 400 euro a testa, ma la sanzione è ridotta a 280 euro se pagata entro cinque giorni. Sempre nell'ambito dei controlli anti covid la polizia ha sanzionato tre persone che stazionavano davanti ad un centro scommesse in Largo Empedocle le quali, nonostante la sala scommesse fosse chiusa al pubblico, visionavano dall'esterno i risultati delle giocate, violando le norme vigenti.

Le regole sugli spostamenti nelle regioni in zona arancione

Secondo le ultime misure restrittive per il contenimento del contagio da Covid-19, la regione Sicilia è in zona arancione. Dal 16 gennaio al 5 marzo 2021, in area arancione, è consentito spostarsi all'interno del proprio comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, nel rispetto delle specifiche restrizioni introdotte per gli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate. Gli spostamenti verso altri comuni sono consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione. Resta in vigore anche il coprifuoco: dalle ore 22.00 alle 5.00 sono consentiti esclusivamente gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Per quanto riguarda le visite ad amici o parenti, in quest’area è consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata dello stesso comune, tra le ore 5.00 e le 22.00, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro. A chi vive in un comune che ha fino a cinquemila abitanti è comunque consentito spostarsi, tra le 5.00 e le 22.00, entro i trenta chilometri dal confine del proprio comune (quindi eventualmente anche in un’altra regione o provincia autonoma), anche per le visite ad amici o parenti nelle modalità già descritte, con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di provincia.

L'ordinanza sugli spostamenti tra regioni prima del nuovo Dpcm

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le multe della polizia per una grigliata sul terrazzo

Today è in caricamento