Martedì, 2 Marzo 2021
Milano

Le multe a 24 ragazzi per i festini con droga e musica ad alto volume

Due party, uno a Milano e l'altro a Mantova, con violazione delle norme anti coronavirus

Agenti della Polizia di Stato in motocicletta pattugliano la Galleria Vittorio Emanuele deserta a causa del coronavirus, Milano. ANSA / PAOLO SALMOIRAGO

Sarebbe stato già fuorilegge aver organizzato un festino in piena notte di coprifuoco, ma una dozzina di giovani a Milano ha pensato bene di inserire nella serata anche lo sballo da droghe, facendo organizzare il tutto a uno spacciatore, che è stato arrestato, mentre i partecipanti sono stati sanzionati per la violazione delle norme anti covid. È accaduto l'altra notte in un loft di una palazzina in via Oslavia, dove un 23enne con precedenti per spaccio, J.E., di origine marocchina, ha affittato uno studio di registrazione e ha rifornito i presenti di cocaina, marijuana, ketamina, hashish ed md.

Il party con droga a Milano e le multe della polizia

La polizia, arrivata dopo alcune telefonate che alle 4 del mattino protestavano per il baccano (probabilmente i partecipanti speravano nell'insonorizzazione della stanza di registrazione) ha sequestrato 11 involucri di droga e oltre mille euro in contanti. Così per il 23enne è scattato l'arresto mentre per i ragazzi e le ragazze, tutti tra i 21 e i 32 anni, residenti a Milano e in provincia, sono state emesse sanzioni non essendo stato possibile segnalare in Prefettura gli assuntori, nessuno dei quali era stato inequivocabilmente colto sul fatto.

La festa clandestina in un appartamento a Mantova

E una festa in piena regola, con urla e musica ad alto volume in un appartamento del centro di Mantova, ha insospettito passanti e vicini, che hanno chiamato le forze dell'ordine. Agli agenti polizia ha aperto la porta della casa il figlio del proprietario, un 18enne, che aveva invitato a fare festa altri undici ragazzi, più o meno suoi coetanei, tra i 17 e i 27 anni. Gli agenti li hanno identificati tutti e multati per 400 euro ciascuno: ascoltavano musica ad altissimo volume, senza indossare alcun dispositivo di protezione e senza rispettare in alcun modo il distanziamento interpersonale.

L'autocertificazione per gli spostamenti dall'11 gennaio nella zona gialla e arancione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le multe a 24 ragazzi per i festini con droga e musica ad alto volume

Today è in caricamento