Venerdì, 7 Maggio 2021
Chieti

Pubblicano le foto della festa in zona rossa su Instagram: i carabinieri li riconoscono, fioccano le multe

Il caso in provincia di Chieti. I militari hanno trovato le prove della festa proibita sui social, pubblicate dagli stessi protagonisti, dove le segnalazioni di numerosi cittadini spaventati dalla possibilità di contagio

Foto di repertorio Ansa

Avevano organizzato una festa in un’abitazione privata, in barba al buon senso e alle limitazioni previste dalla normativa per evitare la diffusione del coronavirus. Dal 14 febbraio la provincia di Chieti in Abruzzo è zona rossa ma questo non ha impedito a un gruppo di persone di riunirsi in una casa a Roccamontepiano.

I “festaioli” hanno poi condiviso sui social network le foto dei festeggiamenti. E quelle foto hanno iniziato a circolare su Instagram, viste da diverse persone, che hanno segnalato l’accaduto ai carabinieri. I militari infatti sono intervenuti dopo la segnalazione arrivata da numerosi cittadini, spaventati dalla possibilità di contagio. I carabinieri della stazione di Casalincontrada hanno trovato su Instagram le foto della festa, tra brindisi e fornelli, pubblicate dagli stessi protagonisti. Non ci è voluto molto per identificare i partecipanti alla festa e sanzionarli per violazione delle norme anti covid. 

Norme anti-Covid, controlli in provincia di Chieti

Nonostante l’aumento dei contagi e i continui appelli di perfetto e forze dell’ordine per chiedere il rispetto delle norme anti-Covid, continuano le violazioni. Recentemente i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Chieti hanno chiuso un bar in città dove i clienti continuavano a consumare all’interno del locale e una decina di persone è stata sanzionata.

A Francavilla al Mare un uomo proveniente dall’entroterra ortonese è stato fermato dai militari durante un controllo: alla richiesta di mostrare l’autocertificazione, l’uomo ha risposto che stava andando a prendere un caffè, un’attività che ovviamente non rientra tra quelle consentite per eventuali spostamenti in zona rossa, ossia comprovati motivi di lavoro, salute o necessità. 

Coronavirus in Abruzzo, i dati del bollettino del 25 febbraio 2021

Rispetto a ieri in Abruzzo oggi si registrano 653 nuovi casi di positività su 13566 test effettuati, con 17 decessi comunicati dalle Asl, di cui 11 nelle ultime ore. I guariti continuano a salire e oggi sono 721.

Sono complessivamente 52951 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 38638 dimessi/guariti (+721 rispetto a ieri). Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 12634 (-86 rispetto a ieri). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 4.8%.

Del totale dei casi positivi, 13115 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+48 rispetto a ieri), 13085 in provincia di Chieti (+255), 13550 in provincia di Pescara (+279), 12595 in provincia di Teramo (+111), 422 fuori regione (+9) e 184 (-50) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicano le foto della festa in zona rossa su Instagram: i carabinieri li riconoscono, fioccano le multe

Today è in caricamento