rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
NAPOLI

Crolla palazzo a Napoli: macerie in pieno centro

A cedere è stata un'intera ala di un edificio nel centro storico. Sul luogo polizia, vigili del fuoco e ambulanze. I detriti hanno colpito un bus. Le immagini del web

NAPOLI. Un edificio è parzialmente crollato in via Riviera di Chiaia, al civico 80, nella zona del lungomare, all'angolo con via Arco Mirelli.

Sul posto tre squadre dei pompieri e un'ambulanza. Il traffico è stato deviato così come le linee dell'Amn. Come si legge su Facebook: "Causa crollo palazzo alla riviera di Chiaia zona torretta linee deviate. Da piazza Garibaldi limitano a piazza Vittoria. Da Fuorigrotta limitano piazza Sannazaro".

GLI INTERVENTI - Si scava con le mani tra le macerie per mettere in salvo eventuali feriti. Saracinesche dei negozi abbassate, palazzi rimasti senz'acqua, panico tra i residenti. Si spostano le auto a mano perconsentire il passaggio di un'escavatrice che dovrà sollevare i detriti.

Crolla palazzina a Napoli: macerie in pieno centro

AUTO SOTTO I DETRITI - I soccorritori procedono alla rimozione delle macerie scavando con le mani. L'intervento di una ruspa ha provocato, infatti, un altro crollo di piccola entità che ha indotto vigili del fuoco, carabinieri e polizia a riprendere gli scavi a mano. Un'automobile della Polizia Municipale è stata schiacciata da alcuni massi caduti dall'edificio. L'edificio si trova di fronte al cantiere della linea 6 del metrò in Piazza della Repubblica.

Sul web le immagini del crollo di Riviera Chiaia

LA DENUNCIA - Il crollo è avvenuto nei pressi del cantiere della metropolitana. Alcuni residenti sostengono che i loro palazzi, da quando ci sono i lavori, sarebbero scesi nel terreno per diciotto millimetri. In corso verifiche per vedere se durante i lavori sia stato toccato qualche pilastro.

VIGILI DEL FUOCO-EROI - Pochi minuti prima che il palazzo della Riviera di Chiaia venisse giù gli occupanti dell'edificio sono stati avvisati del pericolo dai vigili del fuoco ed invitati ad abbandonare l'edificio. "Uscite, uscite, ci hanno detto - riferisce uno dei superstiti che lavora come impiegato in uno degli uffici all'interno del palazzo - Ci hanno detto che stavano lavorando ad una cabina elettrica che era gia' crollata".

NON CI SONO VITTIME - Dal comando provinciale dei Vigili del fuoco si fa sapere che non risultano finora dispersi nel crollo del palazzo alla Riviera di Chiaia a Napoli. E' quanto emerge a due ore dal crollo e mentre si scava a mano e con l'ausilio di unità cinofile.

AGGIORNAMENTI SU NAPOLI TODAY

AGGIORNAMENTI - Mentre ancora si lavora per rimuovere le macerie della facciata del palazzo crollato stamattina sulla Riviera di Chiaia, a Napoli i tecnici dei Vigili del fuoco stanno ricostruendo l'accaduto per determinare la causa del collasso.

Al momento l'ipotesi più accreditata è che si sia verificato un cedimento strutturale, probabilmente per un "vuoto" che si è creato nel sottosuolo, proprio sotto l'angolo dell'edificio, forse dovuto ad un'infiltrazione d'acqua.

Esclusa da subito un'esplosione per una fuga di gas, i vigili del fuoco tendono a scartare anche una correlazione tra il crollo ed i vicini lavori della metropolitana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crolla palazzo a Napoli: macerie in pieno centro

Today è in caricamento