rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Verona

In terapia intensiva per Covid: no vax diventa mamma mentre è intubata

La donna ha messo alla luce la bimba all'ospedale Borgo Trento di Verona: la piccola sta bene, mentre le condizioni della donna sono ancora critiche

È nata la piccola Maria, figlia di una donna triestina di 45 anni ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale Borgo Trento di Verona. La 45enne, che aveva deciso di non vaccinarsi, ha contratto il virus mentre era in dolce attesa: per fortuna la bimba è nata senza complicazioni e sta bene. Nel mese di novembre la donna era stata ricoverata nell'ospedale Cattinara di Trieste in condizioni critiche, per poi essere trasferita a Verona, dove si trova ricoverata tutt'ora.

La bimba è nata di sole 27 settimane e pesa circa un chilo. Secondo quanto riporta il quotidiano l'Arena è "stato necessario farle una trasfusione, ma ora è stazionaria, senza complicazioni grazie alla tempestività dell'intervento e all'ottimo lavoro di monitoraggio e d'equipe tra anestesisti di area Covid ed ostetrico-ginecologi dell'Azienda''. La piccola respira da sola e non è intubata, mentre la mamma lotta ancora tra la vita e la morte.

Con la mamma triestina a Verona sono state fatte partorire con taglio cesareo, e quindi sotto anestesia, altre tre donnne vittime del Covid. Rispetto alla prima, 45enne e in gravi condizioni, le altre sono in terapia semintensiva. Secondo protocollo, sono ventilate con casco. Erano all'ottavo mese di gravidanza e le neomamme, secondo i sanitari, sono ancora in condizioni critiche. I neonati sono sotto osservazione in una fase estremamente delicata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In terapia intensiva per Covid: no vax diventa mamma mentre è intubata

Today è in caricamento