Giovedì, 22 Aprile 2021
Verona

Esce a buttare l’immondizia e scompare, mamma di 29 anni trovata morta dopo giorni

Il cadavere di Natasha Chokobok è stato ritrovato nell'Adige dai vigili del fuoco e dai volontari della Protezione civile

Fine delle speranze per Natasha Chokobok, 29enne ucraina scomparsa il 9 aprile dalla sua abitazione a Porto di Legnago, nel veronese. Il suo cadavere è stato ritrovato sulle rive dell’Adige, a poca distanza dalla sua abitazione, dai vigili del fuoco e dai volontari della Protezione civile.

A denunciare la scomparsa era stato il compagno, accusato però dalla suocera di essere stato la causa dell’allontanamento da casa della 29enne, mamma di una bimba di sei anni.

Del caso della scomparsa di Natasha Chokobok si era occupata anche la trasmissione di Rai Tre Chi l’ha visto?.

natasha chi l'ha visto-2

La sera in cui era scomparsa, Natasha sarebbe uscita dalla casa in cui viveva insieme al compagno e alla figlia per andare a buttare l’immondizia, lasciando documenti e telefono. Di lei si erano quindi perse le tracce, fino al drammatico ritrovamento.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce a buttare l’immondizia e scompare, mamma di 29 anni trovata morta dopo giorni

Today è in caricamento