Mercoledì, 27 Gennaio 2021
Torino

I negazionisti in Porsche che inseguono l'ambulanza

Il mezzo del 118 andava a soccorrere un anziano malato di Covid-19. È stato inseguito e gli infermieri sono stati aggrediti verbalmente. Fino all'arrivo dei carabinieri

Ieri abbiamo raccontato la storia dei negazionisti che inseguono un'ambulanza fin sotto casa del paziente malato di Covid-19 a Torino. Oggi La Stampa aggiunge ulteriori dettagli alla vicenda, raccontando che i negazionisti torinesi vanno a caccia di ambulanze in Porsche Cayenne. Le inseguono e poi aggrediscono verbalmente l’équipe del soccorso: "Le vostre emergenze sono solo finzioni. Il Covid è una finzione" E alla fine, dopo l’arrivo dei carabinieri, scrollano le spalle e si giustificano: "Andiamo in giro per lavoro". 

Questo è successo un paio di settimane fa a un'ambulanza del 118, spedita dalla centrale operativa nella zona di Collegno, nella prima cintura ovest della città. Il mezzo di soccorso avanzato stava correndo a casa di un sessantenne con problemi respiratori. Un presunto codice giallo. Un grado medio alto di gravità. Sirene e lampeggianti accesi. Stando al protocollo, pochi minuti per raggiungere il luogo dell’intervento. 

Lungo il tragitto la Porsche Cayenne si è lanciata all’inseguimento, a tutta velocità, pedinando il mezzo di soccorso fino all’indirizzo di destinazione. Lì è accaduto il resto. O meglio, le intenzione degli occupanti del Suv sono diventate chiare. Mentre l’infermiera si è precipitata a casa del sessantenne, seguita dai colleghi dell’equipaggio, l’autista è rimasto a bordo dell’ambulanza a sorvegliare il mezzo. «Centrale mandate una pattuglia delle forze dell’ordine. Dal Suv sono scese due persone: un uomo e una donna. Ci stanno urlando contro. Sono minacciosi. Dicono che il nostro intervento di emergenza è una finzione, che vogliamo solo spaventare la gente. Se si mette male mi riparo in casa».

Quando sono arrivati i carabinieri la donna stava ancora riprendendo la scena con il telefonino. I due sono stati identificati e successivamente allontanati. Prima però hanno detto ai militari che andavano in giro per lavoro (l'intero Piemonte è zona rossa). Il caso è stato comunicato all'autorità giudiziaria. 

Zona rossa e arancione: quali regioni rischiano di cambiare colore

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I negazionisti in Porsche che inseguono l'ambulanza

Today è in caricamento