Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Cronaca / Trapani

La storia della 17enne che ha gettato suo figlio neonato dalla finestra a Trapani

La giovane sostiene di aver tenuto nascosto tutto ai genitori per nove mesi e che nessuno le ha chiesto niente quando è rimasta chiusa in bagno per ore in attesa del parto. La donna delle pulizie ha raccontato di aver pulito il bagno sporco di sangue "senza essersi domandata il motivo"

In copertina: immagine di repertorio

Ieri abbiamo parlato della storia del neonato trovato con il cranio fracassato in un cortile a Trapani, segnalando che una ragazza di 17 anni ha confessato di averlo gettato dal balcone ed è stata accusata di omicidio. Al momento l'adolescente è piantonata nel reparto di ginecologia dell'ospedale Sant'Antonino abate di Trapani, dove ieri è stata operata d'urgenza. La giovane durante l'interrogatorio ha confermato di non avere detto ai genitori della gravidanza. "Temevo una loro reazione", ha ribadito. L'inchiesta è coordinata dalla Procura minorile di Palermo. 

La storia della 17enne che ha gettato suo figlio neonato dalla finestra a Trapani

La procura di Trapani invece sta valutando la posizione della madre della ragazza. Il piccolo è stato trovato sul selciato. Si valuta anche la posizione della collaboratrice domestica, come si apprende, che al momento del parto si trovava a casa con la madre della ragazza. Le due donne sentite dagli inquirenti hanno detto di non avere notato nulla. La Stampa racconta che il neonato è stato trovato da un inquilino della palazzina che fa parte di un quartiere di case costruite in cooperativa alla periferia della città, abitate da famiglie della piccola borghesia. 

Chiamata dall’uomo, la polizia ha impiegato poco tempo per arrivare al quinto piano. La ragazza era sotto choc. Piangendo ha detto poche cose ai poliziotti, del segreto tenuto per nove mesi, e di aver commesso l’infanticidio. Ad indurla a questo drammatico gesto sarebbe stata la paura di una punizione.

Ricostruendo le ore precedenti, la studentessa ha raccontato di aver iniziato ad avere le doglie, di essersi poi chiusa in bagno, partorendo il figlio, e di essere infine andata nella sua stanza, da dove lo ha gettato dalla finestra.

Secondo gli investigatori però la vicenda non è ancora chiara. La giovane, di corporatura robusta, sostiene di aver tenuto nascosto tutto ai genitori per nove mesi e che nessuno le ha chiesto niente quando è rimasta chiusa in bagno per ore in attesa del parto. La donna delle pulizie ha raccontato di aver pulito il bagno sporco di sangue "senza essersi domandata il motivo". Il neonato era pulito anche se aveva il cordone ombelicale attaccato. Ora sarà eseguita un'autopsia. 

Le sei regioni che rischiano il lockdown soft

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia della 17enne che ha gettato suo figlio neonato dalla finestra a Trapani

Today è in caricamento