rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Città Roma

Neonato di due mesi trovato morto in culla

I genitori si sono accorti che non stava bene e hanno chiamato i soccorsi, ma quando il 118 è arrivato era troppo tardi. Disposta l'autopsia

Un neonato di appena due mesi è morto ad Artena, in provincia di Roma. La tragedia è avvenuta nella notte  tra sabato 6 e domenica 7 maggio. I genitori del piccolo si sono accorti che il piccolo non stava bene e hanno chiamato il numero unico per le emergenze. Nonostante un disperato tentativo di rianimazione da parte del personale medico non c'è stato nulla da fare.

Sul posto per accertare l'accaduto sono intervenuti i carabinieri della compagnia Roma Colleferro. Non sono stati trovati segni di violenza sul corpo del bimbo ed è stata disposta l'autopsia per chiarire le cause del decesso. Secondo gli inquirenti si potrebbe trattare di un caso di "morte in culla".

Cosa significa "morte in culla" 

Come spiegano gli esperti dell'ospedale pediatrico Bambin Gesù, la Sids (dall'inglese Sudden Infant Death Syndrome) o morte in culla o morte improvvisa del lattante è la morte improvvisa e inspiegabile di un bambino al di sotto dell'anno di età. È più frequente tra uno e cinque mesi di età e rappresenta una delle cause principali di morte nel primo anno di vita. Nel nostro Paese, si stima che vada incontro a morte in culla 1 nato su duemila. Riguarda quasi sempre bambini apparentemente sani. Il decesso si verifica di solito durante il sonno e per questo è chiamata "morte in culla".

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato di due mesi trovato morto in culla

Today è in caricamento