Mercoledì, 24 Febbraio 2021
Trapani

Neonato trovato con il cranio fracassato in un cortile a Trapani

Il corpicino era all’interno di un sacchetto di plastica. Indaga la polizia

Immagine di repertorio Ansa

Un neonato è stato ritrovato morto all’interno di un sacchetto di plastica nel cortile condominiale di uno stabile alla periferia di Trapani. 

Secondo quanto scrive l’agenzia Adnkronos, il piccolo sarebbe stato gettato dalla finestra subito dopo il parto e sarebbe morto all’istante in seguito alle ferite riportate. Stando a una prima ricostruzione, il neonato aveva il cranio fracassato e il cordone ombelicale ancora attaccato. 

La madre è una ragazza di 17 anni

La polizia ha identificato la madre del neonato, una ragazza di 17 anni, ascoltata dal magistrato di turno della Procura dei minori. La giovane avrebbe raccontato agli inquirenti di aver avuto paura di dire ai genitori di essere incinta, temendo la loro reazione. La 17enne sarebbe stata descritta come “disperata” da chi l’ha vista. 

Gli investigatori intanto stanno cercando di ricostruire i fatti. Al momento sono al lavoro sia la Procura dei minori di Palermo sia la Procura ordinaria di Trapani. Oltre alla ragazza, ad essere ascoltati in queste ore sono anche i suoi genitori che, secondo quando apprende Adnkronos, non avrebbero saputo della gravidanza della figlia minorenne. 

Neonato abbandonato in un bidone a Ragusa

Ieri a Ragusa un passante ha trovato un neonato ancora vivo in bidone della spazzatura, avvolto in una coperta e infilato in un sacchetto. Trasportato in buone condizioni in ospedale, il piccolo è stato portato in vi precauzionale in terapie intensiva prenatale, ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Articolo aggiornato alle 14:44

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neonato trovato con il cranio fracassato in un cortile a Trapani

Today è in caricamento