Bimbo ucciso perché piangeva: arrestato anche il papà del piccolo Gabriel

Nicola Feroleto, 48 anni, è accusato di concorso in omicidio. In un'intervista racconta che se fosse stato presente avrebbe salvato il figlio

La mamma del piccolo Gabriel

E' stato arrestato nella notte, al termine di un lungo interrogatorio, anche il padre del piccolo Gabriel, il bimbo di due anni e mezzo di Piedimonte San Germano (in provincia di Frosinone), strangolato perché piangeva troppo. Il 48enne Nicola Feroleto è accusato di omicidio in concorso. I carabinieri avevano già arrestato la madre del bambino, la 29enne Donatella Di Bona. L'uomo, residente a Villa Santa Lucia, avrebbe ucciso il bambino insieme alla madre di quest'ultimo, come si legge nella nota diramata dagli inquirenti.

Piedimonte San Germano: arrestato Nicola Feroleto, papà del piccolo Gabriel

"A seguito di incessante attività investigativa gli inquirenti eseguivano il fermo disposto dal PM, che condivideva interamente il probante quadro accusatorio delineato nei confronti di Nicola Feroleto nato a Sant'Ambrogio sul Garigliano e residente a Villa Santa Lucia per l'omicidio del figlio Gabriel di 2 anni perpetrato in concorso con la madre del piccolo Donatella Di Bona sottoposta anch'essa ieri mattina a fermo".

Nella giornata di ieri, i magistrati titolari della delicatissima inchiesta avevano raccolto elementi importanti a carico dell'uomo che nella serata è stato convocato in caserma accompagnato dall'avvocato Luigi D'Anna. Nel pomeriggio Nicola Feroleto aveva partecipato a due trasmissioni televisive di caratura nazionale e piangendo si era detto sconcertato per quanto commesso da Donatella Di Bona. Il piccolo Gabriel era nato a seguito di una breve relazione tra i due.

Uccide il figlio di due anni, madre arrestata: "Voleva tornare dalla nonna" 

A fornire nuovi dettagli sarà l'autopsia sul corpo del bambino. L'ipotesi degli inquirenti, al momento, è che a far scattare la violenza della mamma di Gabriel possa essere stato un banale capriccio del bambino, il suo pianto perché voleva tornare a casa della nonna. La mamma inizialmente aveva raccontato che il figlio era stato investito da un'auto pirata, ma la sua versione non ha convinto gli investigatori. Dopo aver inizialmente tirato in ballo anche il compagno, la madre della vittima si sarebbe poi addossata tutte le responsabilità del delitto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 30 giugno 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 4 luglio 2020

  • Alena Seredova: "Buffon mi ha fatto gli auguri per la nascita di Vivienne"

  • Mangiano e scappano senza pagare: ma la figuraccia di quattro amici è "epocale"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 2 luglio 2020

  • Rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: esplode focolaio di coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento