Martedì, 15 Giugno 2021
Città Chieti

Prende la licenza media a 91 anni: nonno Nicola realizza il suo sogno

Dopo aver fatto il sarto per una vita ed essersi sempre dedicato alla sua numerosa famiglia, Nicola Torello ha superato l'esame per il quale si è preparato frequentando l'ultimo anno del Ctp. A fare festa con lui, figli e nipoti ma anche i suoi docenti e il sindaco di Chieti

CHIETI - Dopo una vita intera dedicata al lavoro e alla famiglia, a 91 anni Nicola Torello ha coronato il suo sogno: prendere la licenza media.

Nonno Nicola ha quattro figli e sei nipoti, tutti stretti intorno a lui quando si è presentato all’esame nella scuola media Ortiz, dopo aver frequentato l’ultimo anno al Ctp, il Centro Territoriale Permanente per l'istruzione e la formazione in età adulta. 

Torello, che ha lavorato tutta la vita come sarto, con una parentesi familiare e lavorativa in Argentina, ha incantato la commissione, “licenziandosi” con il massimo dei voti per il tema su Alessandro Manzoni e per la prova di matematica (materia ostica per lui) e sostenendo un colloquio in inglese. Torello si era preparato un discorso sull’adorata moglie Licia, scomparsa lo scorso anno.  “Però – ha protestato col sorriso – non mi hanno fatto parlare abbastanza e non sono riuscito a dirlo”.

A conquistare i commissari, invece, ci ha messo un attimo. Merito della tesina sulla sua esperienza di soldato in Grecia, a 19 anni, con dissertazioni sulla Brigata Maiella e su Chieti città aperta. Alla fine dell’esame, tutti si sono stretti intorno a Torello in un abbraccio collettivo: la sua famiglia, i docenti che l’hanno seguito per l’intero anno scolastico, che lui ha frequentato ogni giorno dalle 17 in poi (“facendo pochissime assenze”, hanno confermato i professori) e persino il sindaco, Umberto Di Primio.

Dopo le foto di rito con i compagni di scuola e le congratulazioni, Nicola Torello ha annunciato di  non volersi fermare qui. “Mi piacerebbe una scuola con materie umanistiche – confessa – ma è un po’ faticoso frequentare a Chieti alta, quindi chiederò ospitalità alla ragioneria De Sterlich, vicino casa. Poi voglio imparare a usare il computer: povera figlia mia – sorride – mi ha battuto le tesine e le ho fatto fare tantissime ricerche. Imparerò, perché il mio tempo deve essere sempre pieno”. In attesa di iniziare le scuole superiori, nonno Nicola - che il prossimo ottobre compirà 92 anni - va in giro per lo Scalo con la sua Fiat Seicento e frequenta due volte alla settimana la piscina: “Faccio nuoto libero – puntualizza – 400 metri”. (da ChietiToday)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende la licenza media a 91 anni: nonno Nicola realizza il suo sogno

Today è in caricamento