rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Roma

Rifiuta le avance e lui la massacra di botte

La giovane è stata trasportata in ospedale dove le sono state riscontrate ferite guaribili in 30 giorni.

Facevano parte della stessa comitiva che sabato scorso era in giro per Roma a godersi la serata quando, fuori da un locale, lui l’ha spintonata facendola cadere a terra e poi le ha tirato un calcio rompendole il naso. La vittima dell’aggressione è una turista norvegese di venti anni ed è stata picchiata per aver rifiutato le avances di lui, 21enne, che è finito davanti a un giudice. Lei è stata trasportata in ospedale dove le sono state riscontrate ferite guaribili in trenta giorni. 

I fatti sono avvenuti nella Capitale, nei pressi della zona di Campo de Fiori. La giovane, che era in vacanza nella Capitale, avrebbe rifiutato le attenzioni del 21enne, che per tutta risposta l'ha picchiata, lasciandola a terra priva di sensi. Le forze dell'ordine hanno rintracciato il violento poco dopo e lo hanno arrestato. Nell’udienza per direttissima tenutasi oggi, il giudice ha convalidato l’arresto e condannato l’imputato a otto mesi di reclusione con pena sospesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuta le avance e lui la massacra di botte

Today è in caricamento