rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Città Palermo

La nomina del governatore Lombardo: il prescelto è in galera

Polemiche in Sicilia sulla nomina di un ex assessore dell'agrigentino in carcere per stalking

PALERMO - Il presidente della regione Sicilia Raffaele Lombardo ha nominato di recente Eugenio Trafficante, commercialista ed ex assessore comunale a Burgio nell'agrigentino, presidente del collegio dei sindaci di "Sicilia e-servizi", società quotata in Borsa partecipata della Regione che si occupa di informatizzazione. Cosa c'è di strano? Il "prescelto" è in carcere a Sciacca per stalking.

In tempo di spending review e di lotta ferrea agli sprechi dell'amministrazione pubblica, la Sicilia sembra non conoscere crisi e, come denunciato alcuni giorni fa dal Corriere della Sera, continua a fare incetta di dipendenti e impiegati pubblici tanto da sfiorare il numero di dirigenti del governo inglese.

L'ultimo caso risulta per certi versi emblematico. Antonio Vitale, commissario liquidatore della spa, cerca di giustificare quanto avvenuto, promettendo "approfondimenti dovuti": "Qualcuno avrebbe dovuto comunicarci in tempo utile che il professionista designato era stato colpito da un provvedimento restrittivo".

Non è tenero Gianfranco Micciché, leader di Grande Sud: "La vicenda del recluso per stalking indicato come presidente del collegio sindacale di Sicilia e servizi è l'emblema di una stagione di deliri di onnipotenza che stanno ridicolizzando la Sicilia agli occhi dei più", scrive sul suo blog "Sud". "La mania compulsiva del governatore Lombardo nell'assegnare poltrone agli amici degli amici - continua Micciché - forse per garantirsi qualche vecchio o nuovo consenso elettorale sta causando dei danni inenarrabili, non solo sotto il profilo economico quanto a livello d'immagine. La Sicilia, infatti, sta diventando la barzelletta dell'intera nazione". (da AgrigentoNotizie)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La nomina del governatore Lombardo: il prescelto è in galera

Today è in caricamento