rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Città Roma

"Nonno Benito" colpisce ancora: ad 88 anni torna in azione il re dei borseggiatori

L'uomo è stato arrestato dai carabinieri. Vittima un ragazzo di 16 anni

"Nonno Benito" ha colpito ancora: l'arzillo borseggiatore originario della provincia di Lecce è tornato nuovamente al centro delle cronache. Romano di adozione e con una sfilza di precedenti,  l'88enne è stato ancora una volta arrestato dai carabinieri nel pomeriggio di domenica 27 agosto. Il borseggiatore professionista è stato scoperto dai carabinieri della Compagnia Roma Piazza Dante. Insospettabile per l’esile corporatura, barba e capelli lunghi, salito dalla porta centrale di un bus linea 64 e approfittando della calca, ha sfilato il portafogli dalle tasche di un ragazzino milanese di 16 anni in vacanza nella capitale.

I carabinieri che si trovavano a bordo del mezzo lo avevano già notato e quando è entrato in azione sono intervenuti bloccandolo. Per tutta risposta, nonno Benito ha provato a giustificarsi dicendo che aveva appena raccolto il portafogli da terra e che lo stava restituendo al ragazzo; il denaro però, nel frattempo, era già finito nelle sue tasche.

L’intera refurtiva è stata recuperata e restituita alla vittima, mentre per l’anziano borseggiatore è scattato l’ennesimo soggiorno nelle camere di sicurezza della caserma dei carabinieri, in attesa di essere portato in tribunale per la celebrazione del rito direttissimo.

La notizia su RomaToday
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Nonno Benito" colpisce ancora: ad 88 anni torna in azione il re dei borseggiatori

Today è in caricamento