Sabato, 8 Maggio 2021
Foggia

Coronavirus, nonno Domenico da record: vaccinato a 104 anni 

La foto carica di speranza che arriva da Ischitella, in provincia di Foggia: insieme a lui sono state vaccinate altre 200 persone

Sorriso, pollice in su e un grande ringraziamento per tutto il personale sanitario. È carica di speranza la foto di nonno Domenico, 105 anni a luglio, che nei giorni scorsi ha ricevuto la prima dose di vaccino contro il Covid a Ischitella, un comune in provincia di Foggia. Insieme a Domenico, sono state vaccinate tutte le 200 persone ultraottantenni che si erano prenotate. Tra loro, anche molti ultranovantenni che hanno raggiunto l'ambulatorio in autonomia.

Ad allietare le operazioni, la presenza dei dottori clown che stanno affiancando le equipe vaccinali in tutti gli ambulatori del Distretto Socio Sanitario di Vico del Gargano, nell'ambito del progetto 'Il valore del sorriso', promosso in collaborazione con l'Associazione 'Il cuore di Foggia'."Una esplosione di colori ed allegria che sta rendendo serene, allegre e ospitali le sedute vaccinali appositamente organizzate sul territorio distrettuale", sottolinea la Asl.

Ischitella è uno dei 26 comuni della provincia di Foggia in cui le unità vaccinali multidisciplinari della Asl hanno somministrato la prima dose del vaccino, direttamente sul posto, a tutti gli ultraottantenni prenotati, in grado di raggiungere in autonomia gli ambulatori allestiti per l'occasione. Da oggi, sull'intero territorio provinciale, si comincia gradualmente a somministrare la seconda dose di richiamo.

"La nostra organizzazione - spiega il direttore generale della Asl Foggia Vito Piazzolla - basata sui principi di flessibilità e prossimità, si sta dimostrando efficace ed efficiente. Le vaccinazioni procedono a ritmo serrato e di questo dobbiamo ringraziare gli operatori della Asl, per l'impegno profuso dall'inizio della pandemia, e l'insieme di sinergie sviluppate su tutto il territorio. Ne è nato un modello di collaborazione diffusa e allargata in cui un ruolo di primo piano è svolto dalle Amministrazioni comunali, con il supporto di associazioni di volontariato, protezione civile, forze dell'ordine e di polizia. La programmazione di sedute vaccinali in ogni comune della provincia - evidenzia - ha permesso alle persone ultraottantenni di ricevere il vaccino direttamente in loco, negli ambulatori allestiti per l'occasione. E, come da calendario, si sono presentate all'appuntamento con entusiasmo, ordine e disciplina, tenendo un comportamento dignitoso ed encomiabile, modello per tutti noi''.

La rete provinciale si allarga ulteriormente ai Medici di Medicina Generale e di Continuità Assistenziale che saranno coinvolti attivamente anche nelle attività di vaccinazione anti Covid. Già da ieri, in via sperimentale, proprio nel comune di Ischitella, i Medici di Medicina Generale e di Continuità Assistenziale hanno vaccinato a domicilio le persone ultraottantenni che ne avevano fatto richiesta nel piccolo comune garganico.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, nonno Domenico da record: vaccinato a 104 anni 

Today è in caricamento