rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Torino

In 13 cercano di occupare abusivamente due appartamenti: finisce male

Ad avvisare i militari sono stati gli altri inquilini, che avevano visto due uomini entrare con cacciaviti e dirigersi al quarto piano dello stabile

Volevano occupare abusivamente due appartamenti, ma per loro è finita male. Intervento dei carabinieri nel pomeriggio di mercoledì in via Genova a Volpiano, in provincia di Torino, dove due famiglie di etnia rom hanno tentato di occupare due appartamenti gestiti dall'Atc, l'Agenzia territoriale per la casa del Piemonte centrale. Ad avvisare i militari sono stati gli altri inquilini, che avevano visto due uomini entrare con cacciaviti e dirigersi al quarto piano dello stabile.

Al seguito dei due capifamiglia c'erano altre undici persone, tutte identificate prima che se ne andassero senza opporre resistenza. Atc potrà sporgere querela contro i maggiorenni per il tentativo di occupazione abusiva. Intanto ha mandato operai a sostituire le porte di ingresso con altre più solide, in modo che i due appartamenti vuoti possano essere assegnati al più presto ai primi nelle graduatorie.

Altri casi eclatanti di occupazioni abusive, stavolta compiute, si sono verificati nei giorni scorsi. Casi che rinfocolano il dibattito. Una proposta di legge che chiede di modificare la normativa sui furti, introducendo una sorta di reato di "furto di casa", è stata depositata alla Camera dal deputato leghista Luca Rodolfo Paolini. Nello specifico, la proposta di legge prevede di inserire nel codice penale l'articolo 624 ter, per cui "chiunque si impossessa, occupa, detiene senza titolo legittimo un bene immobile destinato a domicilio privato, mediante violenza sulle cose, artifizi o raggiri, o comunque impedisce il rientro nel medesimo del proprietario o di chi abbia un titolo legale per occuparlo, è punito con la reclusione da 2 a 6 anni".

Si andrebbe anche a modificare il codice di procedura penale all'articolo 381, dando così la possibilità di arrestare "chiunque è colto in flagranza di […] sottrazione o impossessamento o permanenza in immobile destinato a domicilio privato prevista dall'articolo 624 ter del codice penale".
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In 13 cercano di occupare abusivamente due appartamenti: finisce male

Today è in caricamento