rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Città Perugia

Uccide i due figli piccoli a coltellate, poi tenta il suicidio

Tragedia a Umbertide, nel perugino: due bambini di 8 e 12 anni uccisi dal padre, un 44enne arrestato dai carabinieri. L'uomo, da poco separato dalla moglie, è ricoverato in ospedale

PERUGIA - Una tragedia immane si è consumata ieri sera nella cittadina perugina di Umbertide: due bambini di 8 e 12 anni, un maschio e una femmina, sono stati uccisi a coltellate dal padre.

L'uomo, un nordafricano, ha poi tentato il suicidio. E' stato quindi soccorso dal 118 e trasportato in ospedale: non è in pericolo di vita. Il marocchino, un 44enne, è stato arrestato con l'accusa di duplice omicidio. Nella casa i carabinieri hanno recuperato il coltello ritenuto l'arma del delitto. L'uomo, che si era da poco separato dalla moglie, si trova ancora ricoverato all'ospedale di Città di Castello, ma è fuori pericolo. E' piantonato dai carabinieri.

SUL LUOGO DEL DELITTO: IL VIDEO

Il duplice omicidio è avvenuto in un palazzo di nuova costruzione alla periferia di Umbertide. Il marocchino è stato soccorso dal personale del 118 in bagno dove era, ferito, accanto ai corpi dei due bambini, già morti. Poco distante i militari hanno trovato un coltello ritenuto l'arma del delitto e poi utilizzato dallo straniero per ferirsi alla gola.

Al momento dell'omicidio i due bambini erano soli in casa. La madre, che solo da pochi giorni aveva lasciato con i figli la casa nella quale viveva con il marito a Città di Castello, si era infatti recata al lavoro come cameriera in un ristorante. Ancora al vaglio degli investigatori il movente del duplice omicidio: non si esclude che sia legato proprio alla separazione della coppia. (da PerugiaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccide i due figli piccoli a coltellate, poi tenta il suicidio

Today è in caricamento