rotate-mobile
Sabato, 28 Gennaio 2023
Città Monza e della Brianza

L'omicidio confessato sulla scheda elettorale: si cerca il cadavere nel cantiere

La Polizia di Stato sta lavorando per individuare la possibile area dove il corpo della presunta vittima sarebbe stato abbandonato e risalire così all'omicida

"Ho ammazzato un uomo, è sepolto in un cantiere. Date lui sepoltura cristiana, vi prego", le parole scritte a matita una scheda elettorale, scrutinata al seggio di Villasanta, in provincia di Monza, alle politiche dello scorso 25 settembre. Il messaggio con la presunta confessione del delitto, su cui sono in corso indagini, è stato consegnato alla Questura il 25 settembre scorso, dal presidente di seggio, a fine scrutinio. Da qui è partita l'attività investigativa. A distanza di mesi, continuano le indagini sul mistero del presunto omicidio che sarebbe stato commesso nel paese di poco più di 14mila abitanti. 

Nella giornata di oggi 19 gennaio la Squadra Mobile della Questura di Monza ha effettuato un sopralluogo all'interno di un'area dismessa, nella speranza di dare una svolta al caso. Al sopralluogo nell'area individuata dagli investigatori ha partecipato anche l'archeologo forense Dominique Salsarola, del Dipartimento Labanof di Milano, nominato consulente dalla Procura di Monza, e noto per aver preso parte a casi di cronaca tristemente famosi come quello delle Bestie di Satana e dell'uccisione di Yara Gambirasio. Il cantiere dove hanno effettuato gli accertamenti i poliziotti è situato al confine tra Villasanta e Monza e si tratta di un area cantierizzata in disuso, specificano dalla Questura. 

La Polizia di Stato sta lavorando per individuare la possibile area dove il corpo della presunta vittima sarebbe stato abbandonato e risalire così all'omicida. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omicidio confessato sulla scheda elettorale: si cerca il cadavere nel cantiere

Today è in caricamento