Domenica, 7 Marzo 2021
Modena

Giuseppe, trovato morto nel pozzo: l'amico confessa, è giallo sul movente

Un ragazzo di 16 anni ha confessato, durante un interrogatorio presso la procura dei minori di Bologna, l'omicidio di Giuseppe Balboni, il 16enne scomparso una settimana fa da Zocca

Il cadavere di Giuseppe Balboni, scomparso da casa da una settimana, è stato trovato in tarda mattinata all'interno di un pozzo a Castello di Serravalle, nel Bolognese, in località Tiola, 25 settembre 2018. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Un ragazzo di 16 anni ha confessato, durante un interrogatorio presso la procura dei minori di Bologna, l'omicidio di Giuseppe Balboni, il 16enne scomparso una settimana fa da Zocca, nel Modenese, ritrovato ieri mattina senza vita in fondo a un pozzo, a Tiola di Castello di Serravalle, nel Bolognese. Il minore è stato sottoposto a un provvedimento di fermo con l'accusa di omicidio. Per commettere il delitto di cui è accusato, il ragazzo, conoscente della vittima, avrebbe usato la pistola del padre. Resta da chiarire ancora il movente dietro l'omicidio di Balboni.

Era scomparso il 17 settembre

Balboni, 16 anni, era scomparso a Ciano di Zocca (Modena) lo scorso 17 settembre. Giuseppe era uscito da casa in scooter per il suo primo giorno di scuola, poi di lui non si è saputo più nulla. La giovane vittima era uscita di casa  alle 6.45 con il suo scooter rosso e non aveva più fatto ritorno. In un primo tempo le indagini di carabinieri e vigili del fuoco come riporta 'Chi l'ha visto' avevano portato a individuare il suo motorino a sette chilometri da casa, dietro a una fontanella, nascosto da arbusti e sterpaglie. Poco distante il casco e il giubbotto nero. Oggi la terribile scoperta. Il suo corpo è stato rinvenuto nella tarda mattinata di martedì all’interno di un pozzo. Sul corpo del giovane almeno una ferita riconducibile a un colpo di arma da fuoco, probabilmente una pistola.

La famiglia della vittima è conosciuta nella zona: il padre è un imprenditore e la madre è dipendente in banca. "Si è purtroppo conclusa in modo tragico la ricerca di Giuseppe - ha commentato il sindaco di Valsamoggia, Daniele Ruscigno - che aveva frequentato le scuole da noi e la famiglia era originaria di Valsamoggia. A loro faccio le mie più sentite condoglianze in questo momento di così grande dolore".La notizia su ModenaToday

Sul  corpo ferite da arma da fuoco

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giuseppe, trovato morto nel pozzo: l'amico confessa, è giallo sul movente

Today è in caricamento