rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Città Agrigento

Lite per gli apprezzamenti a una donna: 22enne ucciso a Canicattì

Fermato lʼaggressore. La vittima è morta durante il trasporto in ospedale. La ricostruzione di AgrigentoNotizie

CANICATTI' (AGRIGENTO) - Avrebbe preso le difese di una insegnante di 38 anni che era in sua compagnia. Troppi, ed anche pesanti, gli apprezzamenti rivolti alla donna. Per evitare che la docente continuasse ad essere infastidita, il ventiduenne di Canicattì si sarebbe messo in mezzo ed avrebbe, appunto, difeso la trentottenne. Ne sarebbe nata una lite. Uno "scontro" inizialmente fatto di parole. Poco dopo, però, in piazza Dante, a Canicattì, si sarebbe consumata la tragedia: il ventiduenne Marco Vinci, bracciante agricolo, è stato accoltellato ed è morto.

Sulla vicenda indagano i carabinieri. L'inchiesta è coordinata dal sostituto procuratore Alessandra Russo. Pare che dopo il primo "scontro" verbale - verificatosi, nella tarda serata di ieri, all'interno di un pub - fra i due giovani, l'altro - colui che avrebbe rivolto i complimenti alla docente - si sia allontanato. Per una manciata di minuti. Poi, il trentaquattrenne sarebbe tornato in piazza Dante. E la lite è, dunque, tornata nuovamente ad esplodere. 

Durante questo nuovo alterco, il bracciante ventiduenne è stato colpito con delle coltellate. E' rimasto gravemente ferito. Soccorso da un'autoambulanza del 118, il giovane è morto ancor prima di arrivare al pronto soccorso dell'ospedale "Barone Lombardo". I carabinieri, immediatamente giunti in piazza Dante, hanno ricostruito l'accaduto ed hanno fermato il presunto responsabile: un 34enne del posto. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per gli apprezzamenti a una donna: 22enne ucciso a Canicattì

Today è in caricamento